Cerca

sicilia

Corruzione: Fava, 'su Arata e Nicastri connivenza morale'

13 Giugno 2019

0

Palermo, 13 giu. (AdnKronos) - "Non c'è più il senso della realtà. Immaginare che Nicastri possa essere soltanto, come dice Arata, un ottimo consulente da spendere per fabbricare impianti eolici e non un trafficante spregiudicato che investe denari non suoi, e che tutto questo ce lo debba dire la magistratura, è grave. Perché su questo non possiamo fare sconti, non esiste né dabbenaggine, né distrazione, esiste connivenza, quanto meno morale". Così il presidente della commissione Antimafia dell'Ars Claudio Fava, a margine di un incontro a Palermo, ha commentato all'Adnkronos l'arresto dell'ex consigliere della Lega Paolo Arata e il coinvolgimento nell'inchiesta di alcuni dirigenti e funzionari della Regione siciliana.

"Noi abbiamo una memoria labilissima - ha aggiunto - Nicastri era stato arrestato 20 anni fa, è un signore al quale è stato sequestrato 1,3 miliardi di patrimonio, 43 società, ed è considerato da almeno 15 anni il prestanome di Matteo Messina Denaro. Che oggi Arata possa entrare in assessorato e spiegare all'assessore e ai funzionari che lui rappresenta anche le ragioni di Nicastri, senza che nessuno alzi il telefono per chiamare il 113, è una cosa che preoccupa".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media