Cerca

sicilia

Mafia: arresti Licata, di nuovo in manette consigliere comunale Scozzari

12 Luglio 2019

0

Palermo, 12 lug. (AdnKronos) - Finisce di nuovo agli arresti, con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, il consigliere comunale di Licata (Agrigento), Giuseppe Scozzari, che era stato arresto nei giorni scorsi nell'ambito dell'operazione antimafia dei Carabinieri. Scozzari, 47 anni, responsabile dell'ufficio tecnico del San Giacomo d'Altopasso e consigliere comunale di Licata, si era dimesso proprio a seguito del primo arresto. "Su di lui, i Pubblici Ministeri hanno fornito al Gip di Palermo ulteriori elementi che hanno ulteriormente rafforzato il quadro probatorio - dicono gli inquirenti - Durante i pedinamenti, i carabinieri avevano filmato summit ed incontri segreti fra gli elementi di vertice e gli affiliati della consorteria mafiosa. Era stata accertata persino un’estorsione per lavori edili realizzati in Germania". Documentati anche gli interessi del sodalizio nel settore delle slot machines, attraverso una compiacente società di distribuzione di apparati elettronici da gioco.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media