Cerca

cronaca

Enti locali: Fermi, 'è tempo di cambiare e rilanciare ruolo e importanza Comuni'

11 Ottobre 2019

0

Milano, 11 ott. (AdnKronos) - Sarà il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Alessandro Fermi, ad aprire domani i lavori della diciottesima assemblea congressuale dell’Anci Lombardia, che si terranno a Palazzo Pirelli dalle ore 9.30 sul tema 'L’autonomia parte dai Comuni: crescere insieme e con responsabilità'. E saranno il nuovo ruolo dei sindaci e dei Comuni, la necessità di una maggiore autonomia a beneficio degli enti locali e i contenuti del nuovo protocollo sottoscritto tra l’Anci e il Consiglio regionale della Lombardia i temi principali che affronterà nel suo intervento introduttivo Fermi.

“Il percorso di autonomia che abbiamo avviato e su cui stiamo sollecitando il governo nazionale, per i Comuni è una condizione fondamentale e imprescindibile per rinsaldare la dignità e l’importanza dei sindaci e degli amministratori locali", sottolinea Fermi. "Dobbiamo condividere la necessità della ripresa di un regionalismo responsabile e cooperativo seppur differenziato, in grado di rafforzare i valori di autonomia, decentramento e proporzionalità, e di un municipalismo rinnovato nella sua essenza di interprete dei bisogni delle comunità. Territori e istituzioni locali avvertono l’urgente necessità di un intervento di riordino istituzionale importante che possa colmare l’incertezza organizzativa e gestionale provocata da decisioni e nuove normative confuse, dalle quali è scaturito un indebolimento generale di tutta l’amministrazione locale creando una situazione che tende ad aggravarsi a causa dei continui tagli di risorse".

Fermi spiega che "dalla legge 56/14, la cosiddetta 'Legge Delrio', al mancato esito positivo del referendum che doveva cancellare le Province dalla Costituzione, siamo precipitati in una terra di nessuno, piena di incognite e di paradossi. Di certo vi è ora la necessità di un riordino sistematico che coinvolga, a livello regionale, il rapporto tra aree vaste e Comuni”.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media