Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milano piange, negli ultimi dieci anniè stata la peggior Borsa del mondo

Dal 2002 a oggi Piazza Affari ha lasciato sul campo il 5,6% per colpa soprattutto dei titoli bancari. Nello stesso periodo, Wall Street ha fatto +187% e Francoforte +129%

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

Certo, negli ultimissimi tempi le cose sono andate un po' meglio. Ma l'analisi degli ultimi dieci anni vede la Borsa di Milano come la peggiore al mondo. E l'unica con segno negativo. L'indagine, con riferimento il periodo dicembre 2002-ottobre 2013, è stata realizzata dall'ufficio studi di Mediobanca. Le borse migliori sono di gran lunga quelle del nuovissimo mondo, con il primato assoluto per Jakarta, cresciuta del 957% complessivo e un ricco rendimento medio annuo del 24%. La Borsa indonesiana è seguita da Città del Messico (+558%), Mumbai (+511%) e San Paolo (+396%). Seguono quelle del Sudafrica (+378%), russa (+317%) e coreana, con Seul cresciuta del 224%.  La prima prima Borsa occidentale è quella di Copenhagen (+190%) e subito dopo viene Wall Street (+187%). Tra le altre europee Francoforte ha guadagnato il 129% mentre Londra è salita dell'85%. Madrid nonostante l'esplosione della bolla immobiliare porta a casa un aumento del 59%, Parigi del 55% mentre Milano è l'unica con segno meno, accusando un calo del 5,6% nel periodo e un rendimento annuo negativo dello 0,5%, in gran parte dovuto all'indebolimento dei titoli bancari. Non va meglio sul piano della capitalizzazione: Piazza Affari, che ora pesa per lo 0,9% mondiale, è scesa al 23esimo posto mondiale.

Dai blog