Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Premi: Parete 2018 a Vittorio Colao

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Milano, 10 ott. (AdnKronos) - Vittorio Colao è il vincitore del Premio Parete 2018. L'ex amministratore delegato di Vodafone lo ha ritirato ieri sera, nel corso di una cerimonia tenutasi all'università Bocconi di Milano. Il premio è nato nel 2017 dalla volontà di Donato Parete di ricordare il padre Ermando, ex sottufficiale della guardia di finanza sopravvissuto al campo di sterminio nazista di Dachau, premiando un personaggio in grado di incarnare e testimoniare il suo messaggio principale, incoraggiando gli studenti, giovanissimi o universitari, a superare le difficoltà, anche le più terribili, con "entusiasmo di vivere e voglia di fare". Nel 2018, volendo ancor di più dare concretezza al ricordo di Ermando Parete e al suo impegno di memoria della Shoah verso i giovani, al premio si è aggiunta l'istituzione di una borsa di studio presso l'università Bocconi. Attraverso il contributo del Premio Parete, ogni anno una studentessa o uno studente riceverà l'esonero parziale dalla retta universitaria per l'intero triennio. L'evento di premiazione, oltre a Vittorio Colao, ha visto la presenza del rettore della Bocconi Gianmario Verona e del presidente Mario Monti, di Donato Parete e di alti rappresentanti del corpo della guardia di finanza, alma mater di Ermando Parete. Al termine della cerimonia, è stata presentata la vincitrice della borsa di studio, Chiara D'Ignazio.

Dai blog