Cerca

economia

Rifiuti: Lombardia, ok commissione a proposta risoluzione contro illeciti

12 Dicembre 2018

0

Milano, 12 dic. (AdnKronos) - Via libera all’unanimità questo pomeriggio in Commissione Ambiente e Protezione civile di Regione Lombardia alla proposta di risoluzione presentata da Roberto Mura (Lega) relativa ad “interventi per la prevenzione e il contrasto di illeciti nelle attività di stoccaggio, recupero e smaltimento rifiuti”. Il provvedimento, si legge in una nota, nasce a seguito dei numerosi incendi che si sono verificati presso siti di stoccaggio e smaltimento rifiuti in molte aree del territorio regionale, in particolare in provincia di Pavia. Episodi, questi, che hanno sollevato forti preoccupazioni da un punto di vista sanitario e diverse criticità di tutela ambientale. Al testo finale della proposta di Risoluzione, condiviso da tutte le parti politiche, si è pervenuti attraverso l’istituzione un gruppo di lavoro che ha tenuto anche numerose audizioni relative alle problematiche ambientali, in particolare della Lomellina.

“L’obiettivo della proposta di risoluzione –ha spiegato il relatore Mura- è quello di esportare in tutto il territorio lombardo l’attività svolta con successo dal Nucleo Ambiente attuato dal Prefetto di Pavia sul territorio provinciale. Si tratta di un modello che, basandosi su un sistema altamente coordinato e accurato di controlli speditivi nelle aree a rischio, ha consentito di censire i siti che, potenzialmente, possono trasformarsi in luoghi di stoccaggio illegale di rifiuti e di accertare così eventuali violazioni relative ai quantitativi dei rifiuti stoccati e all’adeguatezza del sistema antincendio”.

“Siamo convinti – ha aggiunto il presidente della Commissione Riccardo Pase (Lega) - che una tematica così importante e trasversale meriti grande attenzione e impegno da parte di tutte le istituzioni. L’approvazione all’unanimità della risoluzione è la dimostrazione che la nostra Commissione sta operando nella giusta direzione. Chiederemo che il provvedimento sia portato al voto dell’aula nella prima seduta utile di Consiglio Regionale, presumibilmente già la prossima settimana subito dopo la sessione di bilancio, in modo da poter rendere al più presto operativa l’attività del Nucleo Ambiente in tutto il territorio lombardo”.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media