Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Libretto al portatore, scattano le multe per chi non li ha estinti: come chiuderli in banca o alle Poste

Gino Coala
  • a
  • a
  • a

Con l'arrivo del 2019 sarà obbligatorio estinguere i libretti al portatore, sia postali che bancari. In base alla normativa antiriciclaggio, chi detiene i libretti dovrà inoltrare richiesta al proprio istituto di credito o ufficio postale, seguendo tre modalità: chiedere la conversione in libretto di risparmio nominativo, spostare il denaro dal libretto a un conto corrente o un altro strumento di risparmio nominativo, oppure chiede la liquidazione in contanti del saldo del libretto. Leggi anche: Manovra, dal 1 gennaio massacrati i proprietari di casa: Imu e Tasi, il nuovo conto Le richieste di estinzione scadono il 31 dicembre 2018, per questo da tempo banche e Poste avevano sensibilizzato i clienti al rispetto della data di scadenza. Per i ritardatari le domande potranno essere ancora inoltrate, ma la banca o l'ufficio postale dovrà inoltrare una comunicazione al ministero delle Finanze e potrà applicare una multa da 250 a 500 euro.

Dai blog