Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mediaset "in Olanda", Pier Silvio Berlusconi sulla nuova holding: "Ci proteggiamo da attacchi futuri"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Affari e politica. Mediaset fonda una nuova holding con sede legale in Olanda (e fiscale in Italia) per creare un nuovo "polo europeo della televisione", parola di Pier Silvio Berlusconi. Ma dietro al business (il gruppo non sarà quotato a Piazza Affari, dove sbarcò nel 1996), la nascita di Mfe (Media for Europe, fusione di branca italiana e spagnola di Mediaset) si potrebbe nascondere anche una grossa preoccupazione per il futuro imminente. "Proteggiamo l'azienda da futuri attacchi, apriamo la possibilità di creare nuove alleanze con un o più partner internazionali e siamo pronti a diluirci ancora per dare vita a un gruppo più grande". Leggi anche: Salvini, la promessa in una telefonata a Berlusconi. Come cambia il quadro Attacchi da intendere come scalate e Opa ostili (vedi caso Vivendi), perché il gruppo diventerà più forte e solido. Ma anche come insidie politiche e governi (chissà, magari l'incubo giallorosso Pd-M5s) in grado di minare la stabilità del Biscione in Italia. Ora che papà Silvio Berlusconi non è mai stato tanto debole politicamente (e con prospettive di ritorno al governo molto incerte), l'azienda di famiglia è costretta a coprirsi le spalle. Un azzardo europeo per non morire in Italia.

Dai blog