Cerca

nuova bozza

Fisco, compromesso tra Pd e Cinque Stelle: a quanto è posto il limite dell'uso dei contanti

17 Ottobre 2019

2
Dl Fisco, compromesso tra Pd e Cinque Stelle: a quanto è posto il limite dell'uso dei contanti

Manca ancora da limare i dettagli, ma sul tavolo del governo è pronta la bozza del decreto fiscale. All'interno non risulta esserci l'estensione ai reati della confisca per "sproporzione" prevista dal Codice antimafia, mentre rimane il rafforzamento dell'altra confisca, quella "per equivalente". Quest'ultima stretta è legata ai reati in materia di accise. Previsto però il carcere per i "grandi evasori" e un inasprimento delle pene.

Per quanto riguarda il tema più complesso, quello dell'uso del contante, il tetto è deciso a 2mila euro per i primi due anni e mille euro dal terzo anno in poi. "Noi abbiamo fatto varie riunioni, ogni forza politica ha dato il suo contributo. Io ero per il limite a 1000 euro, poi nel confronto siamo arrivati a questa soluzione. L'importante è dare un segnale e essere passati da 3000 a 2000" ha detto Giuseppe Conte

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pttfabrizio@gmail.com

    pttfabrizio

    18 Ottobre 2019 - 07:07

    finché restera anche solo a 50 euro, io paghero in contanti. non me ne frega niente, se potessi togliermi la banca dai coglioni lo farei da subito.

    Report

    Rispondi

  • blu_ing

    17 Ottobre 2019 - 21:09

    chi se ne frega 2000 contanti fatturati ,e prima erano mille, adesso mi faccio dare 3000 in nero!

    Report

    Rispondi

Dear Jack, il cane del chitarrista canta meglio di tanti cantanti vip / Video

Andrea Orlando, dal Pd ultimatum a Di Maio: "O fai sul serio o lasciamo perdere"
Gilet Gialli, caos a Parigi: assaltata una banca in occasione dell'anniversario dell'inizio della protesta
Venezia e Conte "sott'acqua". Camera con Vista, cos'è successo questa settimana

media