Cerca

Draghi: Sud deludente e arretrato

Criminalità nelle pubbliche amministrazioni

26 Novembre 2009

0
Draghi: Sud deludente e arretrato
Picchia duro il Governatore della banca d'Italia, Mario Draghi. Scende a muso duro sul Sud, sui risultati deludenti in termini produttivi ed economici. E non usa mezzi termini.
Nel corso di una conferenza stampa a Roma, Draghi ha detto:  «Da lungo tempo i risultati economici del Mezzogiorno d'Italia sono deludenti. Il divario di Pil pro capite rispetto al Centro Nord è rimasto sostanzialmente immutato per trent'anni: nel 2008 era pari a circa quaranta punti percentuali. Il Sud, in cui vive un terzo degli italiani, produce un quarto del prodotto nazionale lordo; rimane il territorio arretrato più esteso e più popoloso dell'area euro». E ancora: «Il processo di cambiamento è troppo lento -continua Draghi- mentre le altre regioni europee in ritardo di sviluppo tendono a convergere verso la media dell'area, il Mezzogiorno non recupera terreno».

Infiltrazioni criminali- «Grava su ampie parti del nostro Sud il peso della criminalità organizzata. Essa infiltra le pubbliche amministrazioni, inquina la fiducia fra i cittadini, ostacola il funzionamento del libero mercato concorrenziale, accresce i costi della vita economica e civile» ha aggiunto poi Draghi.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Matteo Salvini a Cattolica: "Chiederò alla Lega di votare sì al processo sulla Gregoretti"

Nicola Zingaretti, l'appello: "L'Emilia-Romagna si salva se combattiamo tutti insieme"
"Prima l'Italiano". Scopritelo su Camera con Vista 2020, inizio di anno movimentato per la politica italiana
Diego Fusaro e Antonio Socci contestati a Siena da Sardine e Pd: "Via i turbo fascisti", eccoli a testa in giù

media