Cerca

L'editoriale

Vittorio Feltri: italiani specialisti nell'arte idiota dell'autodenigrazione

21 Agosto 2019

0
Vittorio Feltri

Vittorio Feltri

Lasciamo agli aruspici che abbondano nei giornali, grandi e piccoli, l' arduo compito di indovinare come si concluderà la crisi di governo in atto. Ci limitiamo ad osservare che il pasticcio era evitabile, sarebbe bastato poco per non cadere nel baratro, nel quale è sempre stato facile precipitare e da cui è molto difficile risalire senza rimetterci alcune ossa.
Per puro sfizio, segnalo ai lettori una curiosità: i partiti che hanno provocato la rottura di una coalizione allo scopo di tornare al voto alla fine hanno perso le elezioni.
Sfasciare porta iella forse perché il popolo è infastidito dai cambiamenti bruschi di cui non capisce le finalità. Non le comprendiamo nemmeno noi pur avendone viste e vissute di ogni colore in mezzo secolo. Non ci arrampichiamo sugli specchi delle ipotesi e delle congetture. Attendiamo i risultati della rissa per poi emettere giudizi, probabilmente negativi in quanto da un frutto rancido non si ricava di sicuro del nettare.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Regionali in Umbria, gli iscritti del Movimento 5 stelle al voto sulla piattaforma Rousseau

Giuseppe Conte: "Buon clima nel governo, si mettano da parte personalismi in favore della squadra"
Cerciello Rega, il video dei filmati ritrovati nei telefoni dei due americani: pistole e cocaina.
Salvini fuori dalla maggioranza? Mattarella battezza i rapporti con la Germania: "Livelli di eccellenza"

media