Cerca

Intrigo internazionale

Emmanuel Macron smascherato da Alexander Benalla: tutta la verità sul viaggio in Africa

26 Dicembre 2018

1
Emmanuel Macron, Alexander Benalla

Nuovi grossissimi guai per Emmanuel Macron. Alexandre Benalla, l’ex uomo di fiducia e guardia del corpo del presidente francese, aveva informato l’Eliseo del suo viaggio in Ciad. Lo ha reso noto l’Eliseo, precisando però che la comunicazione è arrivata solo "la settimana scorsa". La vicenda, insomma, si complica. Lunedì la stampa d’Oltralpe ha rivelato la presenza di Benalla in Ciad, a dicembre, dove prima di Natale si è recato lo stesso Macron. Secondo Le Monde, a N’Djamena Benalla ha incontrato Oumar Deby, fratello del presidente ciadiano Idriss Deby e direttore generale delle riserve strategiche del Paese: era accompagnato da "sei persone, era su un aereo privato, ha pagato con carte di credito le notti nell’Hilton locale".

Emmanuel Macron, che è andato a sua volta in Ciad il 22 dicembre e ha incontrato il presidente del Ciad, Idriss Deby, si è sentito in dovere di parlare della visita di Benalla e spiegare che "questa persona non era in alcun modo un intermediario ufficiale o non ufficiale della presidenza". Adesso arriva la precisazione dell’Eliseo, su esplicita richiesta dell’agenzia France Press, che aveva chiesto un chiarimento sull’assicurazione di Benalla, che sostiene di "aver tenuto informate le più alte autorità francesi" del suo viaggio. Benalla, precisa la presidenza francese, "non ha informato l’Eliseo su suoi movimenti prima di realizzarli, ma solo di recente la scorsa settimana".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ulanbator10

    26 Dicembre 2018 - 15:03

    ggfghhhbnnbj kjkjjjj

    Report

    Rispondi

Evasione a Poggioreale, non accadeva da cento anni. Ecco il lenzuolo utilizzato per scappare

Contro-esodo, ferie finite per 7 italiani su 10. Bollino rosso sulle strade
Liguria, i vigili del fuoco soccorrono un escursionista in difficoltà su una parete rocciosa
Crisi di governo, parla Giovanni Tria: "I conti sono a posto. La legge di bilancio si può fare"

media