Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Francia, Macron convoca l'ambasciatrice d'Italia: irritazione per le accuse di Di Maio e Di Battista

Gino Coala
  • a
  • a
  • a

Gli attacchi da parte di Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista contro la Francia hanno scatenato l'irritazione di Parigi che ha deciso di convocare l'ambasciatrice d'Italia, Teresa Castaldo, al ministero degli Esteri per chiarimenti. Da ormai due giorni sia il vicepremier grillino che l'ex parlamentare accusano la Francia di sfruttare l'Africa, soprattutto attraverso la "moneta coloniale", il franco CFA, ancora in vigore in quattordici Paesi africani. Leggi anche: Macron premia Moscovici perché ha bastonato duro l'Italia Tra gli attacchi più diretti c'è stato quello di Di Maio, che da Avezzano aveva urlato duranto un comizio: "Macron prima ci fa la morale e poi continua a finanziare il debito pubblico con i soldi con cui sfrutta i Paesi africani. Se vogliamo fermare le partenze - ha aggiunto Di Maio - cominciamo ad affrontare questo tema e cominciamo a farlo anche all'Onu, non solo in sede di Ue. L'Italia si deve far sentire: nelle prossime settimane ci sarà un'iniziativa parlamentare del M5s che impegnerà sia il Governo italiano sia le istituzioni europee, sia tutte le istituzioni diplomatiche sovranazionali, a iniziare a sanzionare quei Paesi che non decolonizzano l'Africa, perché quello che sta succedendo nel Mediterraneo è frutto delle azioni di alcuni Paesi che poi ci fanno pure la morale".

Dai blog