Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Messico, italiano ucciso in un ristorante

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Città del Messico, 6 apr. (AdnKronos) - Un cittadino italiano di 35 anni è stato assassinato in un ristorante di Città del Messico, 'La Bella Donna', nel quartiere di Cuauhtemoc nel centro della capitale messicana. Lo rendono noto i media locali, specificando che l'agguato è avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì, quando un uomo armato ha sparato contro Salvatore De Stefano - che era insieme a due suoi amici italiani - mentre stava pagando il conto. Subito dopo il killer è fuggito a bordo di una motocicletta guidata da un complice che lo aspettava. Colpito da diversi proiettili, l'uomo è deceduto dopo il ricovero in ospedale. Gli inquirenti, riporta il giornale 'El Universal', non escludono che l'attacco sia collegato all'attività svolta dall'italiano di vendita di macchinari. Un altro quotidiano, 'La Silla Rota', pubblica la foto del killer, presa dalle telecamere di vigilanza, un uomo tra i 25 e i 30 anni con un giubbotto nero e un berretto. "L'Ambasciata d'Italia a Città del Messico - rende noto il ministero degli Esteri - in stretto raccordo con la Farnesina e con le autorità locali, segue con la massima attenzione il caso di Salvatore De Stefano, deceduto nella capitale messicana". La Farnesina è "in contatto con la famiglia del connazionale per garantire ogni possibile assistenza". Il settore dell'import ed export di macchinari è anche quello in cui erano impegnati Vincenzo Cimmino e Raffaele e Antonio Russo, i tre cittadini italiani scomparsi nel gennaio del 2018 in Messico.

Dai blog