Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Donald Trump, visita al cuore di "routine". Ma non c'è traccia nell'agenda: apprensione negli Usa

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Ore di apprensione per Donald Trump. Tutto sorge in seguito a una nota diffusa dalla portavoce della Casa Bianca, Stephanie Grisham, e dal medico personale del presidente degli Stati Uniti, Sean P. Conley. Nota nella quale hanno dato conto di una visita medica di The Donald, definita "di routine" dagli stessi medici. Una visita di monitoraggio del cuore, per problemi cardiaci o per la prevenzione di simili malanni. Lo staff del presidente, comunque sia, ha escluso "dolori al petto" e ha anche escluso che la visita sia dovuta a problemi cardiaci o neurologici. Perché, allora, si parla di apprensione? Presto detto: nell'agenda ufficiale di Trump, sempre a disposizione degli americani, non si trova traccia di simile visita, definita di "routine". E una visita di "routine", per definizione, viene calendarizzata nell'agenda di The Donald. Per questo, i media americani sospettano che dietro possa esserci qualcosina in più. Leggi anche: "A letto...": Amanda Lear smaschera Donald Trump, aneddoto piccantissimo

Dai blog