Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il medico cinese contagiato si era risvegliato in ospedale con la pelle nera. Ecco com'è adesso

  • a
  • a
  • a

Aveva preso il Covid e si era risvegliato in ospedale con la pelle di un colore diverso rispetto al suo colorito naturale. Il caso di Yi Fan, medico di Wuhan contagiato mentre si prendeva cura dei suoi pazienti, ha fatto il giro del mondo. La sua epidermide era diventata più scura, di un colore tendente al nero, a causa di una cura a base di pesanti antibiotici, tra cui il farmaco Polymyxin B, utilizzato in genere solo in casi estremi. Lo stesso medicinale era stato somministrato contemporaneamente a un altro dottore, Hu Weifeng. Ma lui, a differenza di Yi Fan, non ce l'ha fatta ed è morto a inizio giugno, dopo mesi di agonia. Più fortunato il collega, che è stato dimesso a maggio e di recente si è mostrato davanti alle telecamere con la pelle tornata al suo colorito naturale. Gli scienziati che hanno studiato il loro caso hanno scoperto che l'antibiotico somministrato aveva causato una iper-pigmentazione della loro pelle. All'inizio, invece, il team medico aveva pensato che quel colore scuro fosse da imputare agli squilibri ormonali causati dal virus, che aveva danneggiato il fegato dei due pazienti.

 

 

 

 

 

Dai blog