Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Zeman: "Abete nemico del calcio"

Duro attacco del tecnico al presidente della Figc. Nel mirino anche le società quotate in borsa e Moratti

Andrea Facchin
  • a
  • a
  • a

Ancora una sparata. Anzi, più di una. Zdenek Zeman ne ha davvero per tutti, sembra avere fame e sete di polemiche. In un'intervista al settimanale Sette, il periodico del Corriere della Sera, il tecnico boemo ha rivolto una frase durissima contro Giancarlo Abete, presidente della Figc, affarmando che "Abete non è nemico mio. E' nemico del calcio". La risposta al vetriolo, per inciso, è arrivata alla domanda sul nemico con cui andrebbe a cena. Stop al calcio in borsa - Zeman ha espresso il suo pensiero sull'intero carrozzone calcistico: "Dopo tutti gli scandali c'è stato qualche miglioramento, ma temo che sia più per paura di essere scoperti che per convinzione. Servono più esempi positivi". L'allenatore è severo anche riguardo le quotazioni delle società in Borsa: "Non dovrebbero essere quotate in Borsa. I risultati mi danno ragione. Il calcio deve stare fuori dalla finanza e dalla politica". Per concludere, il pensiero va al presidenete dell'Inter Massimo Moratti e ai contatti avuti in passato con lui: "Molte parole. Ma poi bisogna vedere se ci sono le condizioni per lavorare bene. E non parlo di giocatori da acquistare".  

Dai blog