Cerca

Evade per un caffé

Arrestato dai carabinieri

2 Gennaio 2010

0
Evade per un caffé
Tiziano Panin, ai domiciliari con l'accuso di incendio doloso, ha lasciato per una decina di minuti la sua abitazione per un caffé. Che gli è costato carissimo. Un arresto per evasione. Secondo gli investigatori l'uomo sarebbe il responsabile dell'incendio avvenuto il giorno di Natale, in un capannone abbandonato di un'azienda dalle parti di Mantova. Ieri mattina dopo la puntuale visita dei militari del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Castelmassa, l'uomo era uscito per un caffé, convinto che nessuno se nhe sarebbe accorto. Invece tanto bastò. Una pattuglia dei carabinieri lo ha avvistato e riconosciuto e per l'uomo sono quindi scattate le manette. Nelle prossime ore il sostituto procuratore Stefano Longhi si pronuncerà sull'arresto.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media