Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Chi sono i veri nemicidel Papa in Vaticano

In Vaticano regna il terrore

Sospetti, veleni e Pontefice isolato: ora nei palazzi di Joseph Ratzinger regna il terrore

Andrea Tempestini
  • a
  • a
  • a

Scatta la strategia del terrore per isolare il Papa. Ieri gli hanno messo in galera il maggiordomo. Ma l'obiettivo finale della guerra in corso è lui. Lo scopo è minare la sua autorità. Per un po' hanno tentato di gettargli fango addosso strumentalizzando gli scandali dei preti pedofili.  Poi c'è la questione della nomina e della sostituzione dell'attuale segretario di Stato della Santa Sede, cardinale Tarcisio Bertone, che da più parti è considerato il vero regista degli ultimi sviluppi giudiziari. Ammettere che il primo ministro del Vaticano non si è rivelato all'altezza del suo compito, dunque, è un'ardua decisione da prendere. Anche se giovedì aveva licenziato il banchiere del Papa, Ettore Gotti Tedeschi, sul quale erano piovute le solite accuse di aver passato carte ai giornalisti. Nel mirino ci sono persone descritte come devotissime del Vicario di Cristo, al quale si cerca di fare il vuoto intorno. Regna il terrore in Vaticano. Chiunque transiti nel territorio della Santa Sede rischia ora di essere scambiato per un corvo espiatorio. Basta organizzare a suo danno un ritrovamento di carte come la mole, definita «ingente», di documenti riservati sequestrata dalla gendarmeria vaticana nell'abitazione di Paolo Gabriele. Leggi l'articolo integrale di Andrea Morigi su Libero in edicola oggi, sabato 26 maggio  

Dai blog