Cerca

Tragedia senza fine

Terzigno, trovato morto Pasquale Vitiello: aveva ucciso la moglie Immacolata Villani

20 Marzo 2018

0
Terzigno, trovato morto Pasquale Vitiello: aveva ucciso la moglie Immacolata Villani

È stato trovato a Terzigno il corpo senza vita di Pasquale Vitiello, marito di Immacolata Villani, la donna di 31 anni uccisa lunedì davanti alla scuola elementare dove aveva accompagnato la figlia di 9 anni. Il corpo, secondo quanto riferiscono i
Carabinieri, è stato trovato in via Plinio e si tratterebbe di suicidio. Vitiello era ricercato e nella casa in cui viveva con la moglie fino a due settimane fa, prima che Immacolata se ne andasse, aveva lasciato una lettera in cui si diceva "incompreso" e "pronto a farsi giustizia da solo". 

La vittima, che dopo aver lasciato il marito viveva dal padre insieme alla figlia, al momento dell'omicidio aveva appena salutato la bimba e stava rientrando in auto dove l'aspettava una parente. I testimoni raccontano di aver visto un uomo mentre le si avvicinava dicendole che dovevano parlare: i due hanno litigato pochi minuti, poi i presenti hanno sentito il colpo di pistola e visto la donna cadere a terra. Immacolata è morta sul colpo, e nei momenti di panico successivi all'omicidio, l'assassino si è dato alla fuga. Subito sono iniziate le ricerche, mentre la scuola è stata chiusa e i bambini fatti uscire da un ingresso secondario sul lato posteriore dell'edificio.

Immacolata aveva denunciato il marito e la suocera per una aggressione subita due settimane: la 31enne aveva raccontato ai carabinieri di esser stata aggredita e picchiata durante una lite. Poco dopo era seguita una contro denuncia da parte della suocera che negava la ricostruzione della giovane con la quale era da tempo ai ferri corti. La denuncia contro il marito era stata la goccia che aveva fatto traboccare il vaso: Immacolata aveva fatto le valige ed era andata dal padre insieme alla figlia di 9 anni. La donna voleva separarsi e cambiare vita, non voleva avere più nulla a che fare con quell'uomo violento e questo lui non voleva accettarlo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media