Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Diciotti, minacce di morte al magistrato che indaga sul caso: "Zecca, sei nel mirino"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

"Zecca sei nel mirino". Questa una delle frasi in una lettera contenente minacce di morte consegnata al procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio. Nel plico anche un proiettile. Il magistrato in questione è quello che ha aperto un'inchiesta su Matteo Salvini per il caso della nave Diciotti: nella lettera, però, nessun riferimento all'episodio. Sulla busta, inoltre, il simbolo di Gladio, l'organizzazione paramilitare vicina ad ambienti di estrema destra. Un gesto idiota. Un gesto destinato ad avvelenare ulteriormente il clima. Per la lettera di minacce, la procura di Caltanissetta ha aperto un fascicolo contro ignoti. Leggi anche: Diciotti, Antonio Socci: "Inchiesta a senso unico. L'Europa..."

Dai blog