Cerca

Il cardinale pro-abusivi

Papa Francesco e l'elemosiniere, la rivolta segreta in Vaticano: "Perché molti non possono dire cosa pensano"

15 Maggio 2019

6
Papa Francesco e l'elemosiniere, la rivolta segreta in Vaticano: "Perché molti non possono dire cosa pensano"

Il Vaticano fa muro intorno a Don Corrado, l'elemosiniere del Papa pro-abusivi. Ufficialmente, Papa Francesco non ha commentato il gesto ribelle di monsignor Konrad Krajewski, che si è calato nel pozzetto di un palazzo romano occupato abusivamente per riallacciare i collegamenti elettrici staccati dopo 300mila euro di bollette mai pagate. Nei fatti, però, il tweet del Pontefice viene letto come un sostegno al suo (fidatissimo) cardinale: "Dio si propone, non si impone; illumina, ma non abbaglia".



Parlano chiaro in questo senso anche l'editoriale di Avvenire, il quotidiano dei vescovi, e soprattutto la presa di posizione dei frati di Assisi, come ricorda il Quotidiano nazionale. "Se è illegale quello che ha fatto Krajewski - spiega padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi - compiendo un gesto di umanità dettato dal cuore e da quanto dice il Vangelo, allora arrestateci tutti". La base e le più alte gerarchie, insomma, proteggono le spalle a Krajewski che ora rischia sì un'indagine in Italia, ma intanto potrebbe essere promosso dal Papa a capo del Dicastero della Carità. Anche perché, ricordano molti, come potrebbe punirlo Francesco se anche lui, da cardinale di Buenos Aires, fece lo stesso gesto?

C'è però qualcosa di non detto in tutta questa storia. "Altre voci hanno preso una posizione molto più severa - ricorda ancora il Quotidiano nazionale -, ritenendo che nel caso dell'Elemosiniere non c'erano pericoli di morte o senza vie d'uscita legali che giustificassero quasi la messa in discussione dello stato di diritto". Il problema, conclude il quotidiano, è che "non tutti hanno voluto apertamente dichiararlo. Si tratta pur sempre di andare contro a un cardinale e soprattutto uno molto incoraggiato da papa Francesco".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    15 Maggio 2019 - 14:02

    Sarebbe stato un atto di cuore il pagamento della fattura di tasca del Vaticano. Cosi’ e’ stata solo una volgare dimostrazione di demagogia. Quanto sta operando alacremente Satana all’interno delle Mura Leonine!

    Report

    Rispondi

  • francoruggieri

    15 Maggio 2019 - 12:12

    Io posso dire sì ciò che penso ed è questo: 'sto ca...rdinale, che ha dato soldi a destra e manca, poteva fare una cosa ben più corretta. Avrebbe potuto prima pagare i 300.000 € delle bollette e poi, se ACEA (o chi per lei) avesse aspettato (come fanno di solito) le calende greche per riattivare i contatori, allora avrebbe potuto scendere nel tombino eccetera eccetera. O no?

    Report

    Rispondi

  • elioizzio

    15 Maggio 2019 - 12:12

    Allora,va bene: arrestate tutti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media