Cerca

Delitto capitale

Omicidio Luca Sacchi, le telefonate dei killer con gli indagati per mafia: la scoperta nei tabulati

5 Novembre 2019

0
Anastaisya Kylemnyk, Luca Sacchi

Per far luce sulla morte di Luca Sacchi si compulsano i tabulati telefonici. Cosa è successo davvero quella notte? Chi c'è dietro Valerio Del Grosso e Paolo Pirino? Quale è stato il ruolo preciso di Anastasiya Kylemnyk, la fidanzata del giovane ucciso la cui ricostruzione lascia molti, moltissimi dubbi? Dalle analisi delle conversazioni, rivela Il Messaggero, emerge che Del Grosso e Pirino, i due in carcere per l'omicidio del 25enne, avevano contatti telefonici con persone indagate per mafia. La coppia di pusher, dunque, avrebbe rapporti e conoscenze con personaggi dall'elevato spessore criminale. Insomma, a 13 giorni dall'assassinio di Luca Sacchi emergono particolari sempre più inquietanti. Il sospetto degli investigatori, suffragato da evidenze sempre maggiori, è che dietro ai due accusati dell'omicidio si celi un giro di droga e criminale molto più grande rispetto a quanto si potesse inizialmente immaginare.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Vincenzo Mollica ricorda Alberto Sordi: "Faceva vedere a tutti il senso della vita"

Migranti, Giuseppe Conte: "Sugli sbarchi Matteo Salvini ha sempre rivendicato la sua competenza"
Zingaretti e Bonaccini
Scontro tra tifoserie in Basilicata, un uomo muore investito: la prima ricostruzione

media