Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Silvia Romano, drammatica svolta in Kenya: un sospetto è sparito. "Ci vogliono ammazzare", frase raggelante

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Brusca frenata nel processo contro tre presunti rapitori di Silvia Romano, la giovane italiana scomparsa quasi un anno fa, il 20 novembre 2018, in Kenya. Uno dei tre accusati, Ibrahim Adhan Omar, ritenuto la mente del sequestro e il più pericoloso del gruppo, è scomparso pochi giorni fa, dopo essere stato arrestato il 10 dicembre scorso in un covo terrorista a Bangali vicino al confine con la Somalia e uscito lo scorso giugno dal carcere su cauzione. Leggi anche: "Ritornerai". Silvia Romano compie 24 anni, i commoventi auguri del padre L'udienza è stata rinviata al 20 novembre (macabra coincidenza), ma soprattutto ora tiene banco un altro tema, inquietante: tre dei testimoni, riporta il Fatto quotidiano, temono di essere uccisi. "Chakama è un piccolo centro e ci conosciamo tutti. Per favore, concludete questo processo in fretta. Abbiamo paura che qualcuno voglia ucciderci per tapparci la bocca". Una frase che getta un'ombra sinistra sulle ricerche della povera 24enne cooperante milanese, sul cui destino ancora oggi è buio pesto. 

Dai blog