Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio Luca Sacchi, inchiesta su Anastasiya Kylemnyk: la convinzione degli inquirenti

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Dopo l'intervista al padre di Luca Sacchi, il quale mostra di nutrire più di un sospetto nei confronti di Anastasiya Kylemnyk, la fidanzata del ragazzo ucciso con un colpo di pistola, una svolta in procura. Il Messaggero infatti fa sapere che la ragazza è "potenzialmente iscrivibile nel registro degli indagati". La 25enne ucraina, insomma, nel mirino degli inquirenti. Fino ad oggi la ragazza, ha spiegato il suo avvocato Giuseppe Cincioni, risulta "parte lesa" all'interno della vicenda. Ma presto la posizione potrebbe cambiare: come è noto, sin dal principio, la sua deposizione non è stata ritenuta attendibile. Leggi anche: Omicidio Luca Sacchi, il referto medico che inguaia Anastasiya La convinzione è che la ragazza potrebbe "nascondere qualcosa", come detto dal padre nell'intervista. E a rafforzare il sospetto ecco anche le dichiarazioni messe a verbale dagli intermediari dei due assassini nelle ore precedenti all'agguato. Il quotidiano capitolino ribadisce che "non è escluso che la procura decida di procedere nei confronti della Kylemnyk con una formale iscrizione nel registro degli indagati. Un'inchiesta sul suo ruolo, seppur non da un punto di vista formale, è già comunque avviata, e da tempo, sulla bionda Anastasiya, la ragazza dei misteri.

Dai blog