Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Papa Francesco, le carte segrete sui soldi del Vaticano: finanziavano anche Lapo Elkann

  • a
  • a
  • a

La segretaria di Stato Vaticano - che gestisce la cassaforte della Santa Sede- sarebbe collegata ad un fondo di investimento maltese, di cui possiede i due terzi del capitale gestito. Lo riporta il Corriere della Sera, che getta delle ombre sull'attivismo del Centurion Global Fund ed i suoi rapporti con lo Stato Vaticano. Il fondo con sede a La Valletta - continua il Corriere - avrebbe finanziato per 6 milioni di euro la società di occhiali di Lapo Elkann "Italian Independent", di cui adesso è socio al 25%. Inoltre lo stesso fondo ha investito 10 milioni di euro nell'azienda di Enrico Preziosi dei giocattoli, inserendo una clausola secondo cui la società del presidente del Genoa dovrà quotarsi in borsa entro il 2020. Ma non solo. Per approfondire leggi anche: Papa Francesco, indiscrezione di Alberto Melloni: "In Vaticano contro di lui operazioni difficili da fermare" Quattro milioni di euro per finanziare l'ultimo film di Men in black e la biografia di Elton John. Ma l'investimento più corposo effettuato da Centurion (ben 16 milioni di euro) riguarda l'acquisto della sede italiana della multinazionale Abb, che si occupa di robotica, apparecchiature elettriche e automazione tecnologica. Centurion è attivissima: tra i suoi investimenti anche immobili, azioni, titoli di stato, banche e fondi speculativi. Sui legami tra il fondo maltese e la segretaria di Stato Vaticano, e sugli interessi finanziari di quest'ultima, sta indagando la magistratura vaticana. Nel frattempo, lo scorso anno il fondo ha chiuso in perdita: meno 4.61% (circa 2 milioni di euro andati in fumo a causa di investimenti errati).

Dai blog