Cerca

Allerta

Coronavirus, Guido Crosetto: "Silenzio dei giornali sull'allarme-Oms, segno di una situazione grave"

11 Febbraio 2020

1
Coronavirus, Guido Crosetto: "I giornali non ne parlano", il segnale della gravità della situazione

È ancora allarme sul coronavirus. I dati degli ultimi giorni dimostrano che quella proveniente dalla Cina, il cui focolaio è Wuhan, è un'epidemia dalla veloce diffusione. A confermarlo anche il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus che, per fra fronte alla situazione, ha aumentato il periodo di incubazione.

"Non è più 15 giorni, ma di 24 - ha commentato Guido Crosetto -. Il direttore generale dell'OMS esorta gli Stati a prepararsi all'arrivo del virus e dice che la diffusione in Cina, che sembrava rallentare, potrebbe invece accelerare". Questo per l'attuale coordinatore di Fratelli d'Italia è un chiaro segnale della gravità, "scomparso dalle prime pagine, anche se la situazione è seria".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • greppio

    12 Febbraio 2020 - 11:32

    I giornali ne parlano anche troppo e troppo spesso senza controllare le fonti da cui ricevono informazioni. In Italia, come sempre, non si fa informazione ma allarmismo. Rimango ancora in attesa di capire cosa vuole o sta facendo il governo, a parte scannarsi sulla prescrizione, cosa di cui, diciamocelo, ai cittadini frega poco o nulla.

    Report

    Rispondi

"Paghi per le sciocchezze, devo mostrare gli sms?". Conte, clava-virus su Salvini

Coronavirus, la meloniana Baldini in aula con la mascherina: "Sono medico, vengo da Milano. Perché l'ho fatto"
Coronavirus, la denuncia del leghista: "Deputati bloccati al Nord e la Camera non controlla gli ingressi"
Coronavirus, controlli a Casalpusterlengo: ritardi nei treni a Milano

media