Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, italiani bloccati in quarantena in India: positivi in 15. Burioni ironizza: "Fascioleghisti"

  • a
  • a
  • a

In India sale a 28 il numero di casi confermati di coronavirus. Il focolaio maggiore è legato al gruppo di turisti italiani che era arrivato il 21 febbraio e che è stato messo in quarantena a Nuova Delhi per sospetto contagio. Sospetto che si è presto tramutato in certezza: 15 dei 21 turisti sono risultati positivi al Covid-19. Anche l'altro focolaio nella capitale Jaipur è legato a una coppia di italiani, che faceva parte di una comitiva di turisti lodigiani impegnata in un tour nel Rajastan. Sono tutti in isolamento preventivo in una struttura militare alle porte di Nuova Delhi. Roberto Burioni ha commentato la notizia togliendosi un sassolino dalla scarpa: "L'India ha bloccato una possibile fonte di contagio. 15 italiani che erano in quarantena sono risultati positivi. Fascioleghisti!". Esclamazione, quest'ultima, che ricalca quello che dicevano alcuni esponenti del governo Conte bis in risposta a chi diceva di mettere in quarantena chi proveniva dai focolai del coronavirus. Cosa che non è stata fatta, e adesso l'Italia ne sta pagando le conseguenze. 

Dai blog