Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il governo ha deciso: scuole e università chiuse in tutta Italia fino al 15 marzo

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Nel decreto del Consiglio dei Ministri per gestire l'emergenza coronavirus c'è anche la chiusura immediata di scuole e università in tutta Italia fino al 15 marzo. Lo ha annunciato il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina con il premier Giuseppe Conte, che ha confermato che firmerà il decreto con tutti i provvedimenti, compreso quello che riguarda il calcio. Conte ha poi aggiunto: "Abbiamo preso questa decisione dopo aver consultato il professor Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di Sanità, lasciando valutare agli esperti come sta evolvendo" la diffusione del virus "e le valutazioni finali". Poi ha concluso: "Torneremo ad aggiornarvi presto, stiamo lavorando alacremente sul dpcm, abbiamo già la bozza pronta". Nel frattempo la protezione civile ha reso noto che complessivamente sono finora 3.089 i contagiati dal coronavirus, comprese le vittime e le persone guarite. Proprio i guariti sono arrivati a 276, con un incremento del 72,5%. In totale sono stati eseguiti quasi 30mila tamponi.  E il dato di mercoledì 4 marzo dato dal capo della protezione civile, Angelo Borrelli riguarda 28 morti e 116 guariti.



L'ipotesi chiusura ha avuto immediate reazioni politiche, a cominciare dal leader della Lega. "È urgente - ha commentato Matteo Salvini - stanziare aiuti economici per i genitori che lavorano e che con le scuole chiuse hanno problemi con i figli a casa". Stessa reazione dalla leader di Fratelli d'ItaliaGiorgia Meloni. "Ho qualche idea, dobbiamo aiutare le famiglie per dove tenere i figli.

Dai blog