Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il messaggio dalla rianimazione del Sacco di Milano: "Qui è l'inferno, sarà un bagno di sangue se non state a casa"

Coronavirus, ospedale

  • a
  • a
  • a

“Ciao dall’inferno. Qui è veramente pesante e dura. Siamo allo stremo ma resistiamo”: inizia così l’appello che un medico del reparto di terapia intensiva dell’ospedale Sacco di Milano ha deciso di diffondere su Whatsapp. Condiviso inizialmente solo con gli amici, il messaggio è diventato presto virale ed è stato riportato dall’Adnkronos perché presenta una richiesta importante all’Italia, che è nel pieno dell’emergenza coronavirus: “Vi chiedo un favore per noi e soprattutto per gli infermieri che sono oltre l’eroismo. Aiutateci stando a casa, non siamo quasi più in grado di assistere oltre”. E le previsioni non sono affatto ottimistiche: “Si prevede un picco ulteriore e noi siamo passati da 8 posti di rianimazione generale e 8 di cardiochirurgia a 32 post e aumenteremo ancora, ma noi siamo sempre gli stessi. Convincete amici e conoscenti a resistere 15-20 giorni rispettando le regole. Altrimenti - avvisa il medico del Sacco - sarà un bagno di sangue”. 

Dai blog