Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nuovo lockdown, i dati che fanno tremare Milano: risale l'indice dell'epidemia, la soglia da non superare

  • a
  • a
  • a

All’indice R(t) è legato il destino di Milano, che avverte il pericolo di un nuovo lockdown. L’11 maggio, sette giorni dopo il timido inizio della fase 2, la forza dell’epidemia aveva toccato il punto più basso: l’indice dell’epidemia era intorno allo 0,6. Questo è un dato decisivo, scrive il Corriere della Sera nell'edizione odierna, perché rivela il numero di persone che in media vengono infettate da ogni caso positivo: se resta sotto l’1, vuol dire che l’epidemia è sotto controllo. Negli ultimi giorni, però, la curva è tornata a crescere: il 17 maggio l’R(t) era a 0,75 mentre ieri è salito a 0,86.

Milano si sta quindi avvicinando in maniera pericolosa ad 1, che è la soglia minima per considerare il contagio sotto controllo: la preoccupazione è palpabile per un dato che sta crescendo in maniera costante e che potrebbe costringere a nuove misure restrittive. Saranno decisive le prossime due settimane, quando si avranno anche i dati relativi alla ripartenza più spinta, operata il 18 maggio. Sarebbe un colpo durissimo per la Lombardia se l’R(t) dovesse risalire sopra l’1, cosa che non accade dallo scorso 23 marzo: stavolta però la Regione è pronta e pienamente consapevole di non poter abbassare la guardia. 

 

 

Dai blog