Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Manuel Bortuzzo, "gli hanno sparato per sbaglio": nel processo d'appello l'accusa chiede solo 16 anni

  • a
  • a
  • a

Per i due attentatori che con un colpo di pistola hanno costretto sulla sedia a rotelle il ventenne nuotatore Manuel Bortuzzo, la Procura generale ha chiesto la conferma in appello della sentenza a 16 anni di reclusione. Il verdetto è previsto per il 23 luglio. Sotto processo sono finiti Lorenzo Marinelli, 25 anni, e Daniel Bazzano, 26 anni. Nelle motivazioni della sentenza di primo grado, arrivata al termine del rito abbreviato, il gup ha sottolineato che "deve evidenziarsi come nessun particolare tratto positivo possa cogliersi nella condotta degli imputati".

 

 

L'agguato, ricorda il Corriere della Sera, risale al 3 febbraio del 2019. Marinelli e Bazzano, quella notte, aggrediscono Bortuzzo e la sua ragazza Martina mentre stanno comprando le sigarette a un self service. Marinelli e Bazzano non vogliono uccidere il nuotatore, ma lo scambiano per uno di quelli che qualche minuto prima li ha umiliati in una rissa. Le contestazioni avanzate ai due imputati: duplice tentato omicidio aggravato dalla premeditazione, porto, detenzione e ricettazione della pistola calibro 38, rissa. Il gup li ha a suo tempo prosciolti dall'aggravante dei futili motivi.

Dai blog