Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Willy Monteiro, Marco Bianchi respinge le accuse: "Stavo facendo sesso al cimitero con mio fratello, un amico e tre ragazze"

  • a
  • a
  • a

Escono nuove sconcertanti rivelazioni dai verbali dell'inchiesta sull'omicidio di Willy Monteiro a Colleferro. Viene fatto trapelare parte dell'interrogatorio di uno dei due fratelli Bianchi (Marco) accusato di aver ucciso Willy assieme a Mario Pincarelli e Francesco Belleggia. Bianchi respinhe le accuse e racconta che prima di arrivare sulla scena del crimine stava facendo sesso al cimitero col fratello, un amico e tre ragazze,

 

 

 

"Marco Bianchi riferiva che allontanatosi dal pub in compagnia del fratello, di un amico e di tre ragazze delle quali non sapeva riferire il nome, mentre stavano consumando un rapporto sessuale vicino al cimitero, ricevevano una telefonata da parte del loro amico Michele Cercuozzi che gli chiedeva di intervenire in loro soccorso a Colleferro", si legge nell'ordinanza di arresto per i fratelli Bianchi, Pincarelli e Belleggia, l’unico ad aver ottenuto i domiciliari perché il gip ne ha riconosciuto la "posizione più sfumata". Anche sulla rissa ha minimizzato: "Ho spinto Willy perché stava discutendo in gruppo, poi mi sono allontanato… non ho dato nessun colpo", mentre suo fratello Gabriele ha dichiarato: "Io ho solo spinto l’amico di Willy e poi arrivano Pincarelli e Belleggia, loro c’erano quando Willy è caduto in ginocchio".

Dai blog