Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, bollettino: ricoveri, record da giugno. Trend preoccupante, e occhio ai migranti al Sud

  • a
  • a
  • a

È stabile la curva di contagi da coronavirus in Italia, e questa di per sé è già un’ottima notizia se si fa il confronto con gli altri principali paesi europei, che invece sono in difficoltà più o meno gravi. Il bollettino di martedì 22 settembre rilasciato dal ministero della Salute dà conto di 1.392 nuovi casi su 87.303 tamponi analizzati, a fronte di 14 morti e 967 guariti. Gli attualmente positivi salgono a 45.489, ma la stragrande maggioranza è asintomatica e si conferma in isolamento domiciliare (42.646). Occhio però alla crescita costante dei numeri ospedalieri, che sta diventando un fattore da non trascurare assolutamente: i ricoverati con sintomi sono 2.604 (+129), mentre quelli in terapia intensiva sono 239 (+7). È il dato più alto di ricoveri dal 19 giugno, quando erano già in netta diminuzione: stavolta il trend è inverso, anche se è tenuto sotto controllo per il momento. Per quanto riguarda le regioni, il Lazio fa registrare il numero più alto di nuovi casi (238), seguito da Lombardia (182), Campania (105), Veneto (119), Sicilia (108) e Liguria (105). Interessante il dato che arriva dalla Calabria, dove 20 dei 24 positivi registrati nelle ultime 24 ore sono migranti. 

 

 

Dai blog