Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus in Veneto, tasso di positività al 36,6%: record di contagi, allarme nella regione di Luca Zaia

  • a
  • a
  • a

In Veneto i numeri sui contagi di coronavirus continuano a essere drammaticamente alti e il tasso di positività di ieri, il giorno di Natale, venerdì 25 dicembre, è stato tre volte quello che in tutta Italia (36.6%). Oltre 5mila nuovi casi registrati nella regione amministrata da Luca Zaia (5.010), quasi il doppio a quelli della Lombardia (2.628), più di due volte quelli dell'Emilia Romagna (2.127). Quello che preoccupa è il tasso di positività, oltre il 36%, mentre la media nazionale, in risalita, ma al 12,50%. Il Veneto inoltre ha visto il maggior numero di persone in terapia intensiva (36), la Lombardia (20). In 24 ore i ricoverati sono aumentati di 38 unità, con 94 morti in un solo giorno. Con gli ultimi dati il totale dei contagiati in Veneto è arrivato a 234.792 persone e di queste, 5.953 sono morte. Negli ospedali ci sono 384 persone ricoverate in terapia intensiva e 2.908 i pazienti ricoverati nei reparti di medicina Covid. I positivi sono 87.385, ma la maggior parte in terapia domiciliare perché asintomatici o con sintomi lievi. Cifre altissime, dovute sicuramente anche al metodo di tracciamento capillare adottato dall'amministrazione Zaia. E che però, nei giorni della "variante inglese", non possono che preoccupare.

Dai blog