Cerca

Vedi Marino e poi… crolli. Povero de Blasio

30 Settembre 2015

1
Vedi Marino e poi… crolli. Povero de Blasio

Non si può certo dire che sia stato fortunato il viaggio negli Stati Uniti del sindaco di Roma, Ignazio Marino. Lui ha fatto una figuraccia mondiale tremenda con papa Francesco, ma se l’è voluta e non può fare altro che piangere se stesso e la propria bulimia. L’unica colpa che ha invece il sindaco di New York, Bill de Blasio, è avere ricevuto, incontrato e difeso l’amico Marino. Che gli ha portato una sfiga pazzesca.Per de Blasio l’ultima settimana è stata nerissima. Dopo avere stretto la mano a Marino è stato reso pubblico un primo sondaggio in cui la sua popolarità cominciava ad incrinarsi per la prima volta. Ora ne arriva un secondo pubblicato su, New York Times che dice che la maggioranza dei cittadini non rivoterebbe de Blasio, ammalato di del morbo di Marino: lo accusano di pensare costantemente alla sua immagine e non ai problemi dei cittadini. Nel secondo sondaggio risulta in crisi di popolarità anche il governatore dello Stato, Andrew Cuomo. Però poi si chiede al campione: preferite lui o de Blasio? E i cittadini di New York rispondono quasi con un plebiscito: per il 67% meglio Cuomo. Almeno non si occupa di quel sindaco di Roma che ha fatto arrabbiare perfino il Papa…

Continua a leggere su L'imbeccata di Franco Bechis

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kufu

    02 Ottobre 2015 - 10:10

    Chi realmente informato sà invece che la popolarità di De Blasio (e non de Blasio) è in discesa perchè si è schierato dalla parte della Polizia di NYC nel voler impedire alcuni tipi di manifestazioni in Time Square, abolendola quale isola pedonale. (Antonio Monda, Rai News 24, che a NYC ci vive)

    Report

    Rispondi

media