Cerca

Sotto la lente

E' Londra la meta preferita dei giovani italiani che vogliono un futuro

17 Novembre 2014

3
E' Londra la meta preferita dei giovani italiani che vogliono un futuro

Federico, 30 anni, giornalista, vedendo il suo futuro piuttosto buio, ha deciso di lasciare l'Italia subito dopo l'università facendo un master in Giornalismo ed adesso è un corrispondente per una famosa emittente nazionale italiana. Selena, 24 anni appena, designer, ha scelto di fare l'università a Londra, lavorando da subito per mantenersi agli studi e riuscendo cosi' a vincere un prestigioso premio presentando il suo progetto artistico in Cina. Angelina, è arrivata a Londra per soddisfare le sue passioni culinarie e si ritrova ad essere tra le più famose blogger di cucina. Ed ancora, Roberto, infermiere, sceglie Londra per assistere una malata di cancro e trova lavoro in un prestigioso ospedale inglese. E poi Philip, direttore di una testata giornalistica,con la speranza di tornare al vero giornalismo senza filtri mediático, decide di creare a Londra, principalmente per gli italiani, un magazine "Italoeuropeo". Che continua Giorno dopo Giorno ad avere numerosi followers. Ed ancora, Daniele, consulente per una famosa azienda italiana vorrebbe non tornare più e Federica, giovane avvocato in carriera ha trovato a Londra uno sbocco professionale unico.
Sono solo alcune, queste, delle tante interviste che sta raccogliendo il blog "la mia Londra", nato da poco ma già con tanti followers. Sono poche ma intense le domande alle quali, un po' per curiosità, un po' per voglia di sfogarsi e divertirsi, stanno rispondendo gli italiani a Londra. Quegli italiani, sempre di più, che hanno fatto le valigie ed hanno scelto Londra come meta, facendo progressi in pochi mesi e dimostrando che realizzare le proprie ambizioni professionali è possibile. Proprio loro sono i protagonisti delle loro storie, una storia diversa dall'altra, tutte molto belle, curiose, divertenti ed a tratti irriverenti: dal lavoro, alle passioni, alle arti al cibo… Londra offre tante attrazioni e tanti motivi per rimanere. Alla domanda: “cosa ti manca dell'Italia?” tutti rispondono “La Famiglia, gli amici e/o gli animali” ma davvero l'Italia ormai è in grado di tenere legati i propri concittadini solo per i legami di sangue? Davvero l'Italia, da sempre nota come culla culturale è ormai un Paese da cui fuggire in massa e non tornare? È questa la domanda critica cui si sta ormai cercando di dare una risposta ormai da anni.
“Torneresti in Italia?” è infatti una delle ultime domande sul blog alla quale i più rispondono: ”Non al momento”.
Nel frattempo, mentre a Londra ci si rimbocca le maniche si cerca di farsi spazio nella difficile, competitiva ma meritocratica realtà londinese, in Italia “i giovani disoccupati senza lavoro” continuano a piangersi addosso in popolari e qualunquiste trasmissioni il cui tema di fondo è “c'ho 30 anni, vivo a casa con i miei, non ho un lavoro, ma non faccio nulla per cambiare le cose”. Un Paese senza alternative che non lascia scelta se non quella di andarsene? Il monito del blog è: “Non perdete ancora tempo, chiudete le valige e venite a prendervi il vostro sogno"!

di Flavia Zarba

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tante.app

    18 Novembre 2014 - 15:03

    Ciao a tutti, commentiamo l'articolo perché siamo un esempio di ragazzi italiani che si sono rimboccati le maniche mettendosi a realizzare piccole soluzioni tecnologiche, con l'obiettivo di aprire una startup tutta italiana. A proposito di Londra, abbiamo realizzato una guida gratuita della città, disponbilie per dispositivi android (https://play.google.com/store/apps/details?id=tante.app.londra)

    Report

    Rispondi

  • Fabio85

    17 Novembre 2014 - 22:10

    “c'ho 30 anni, vivo a casa con i miei, non ho un lavoro, ma non faccio nulla per cambiare le cose” come ti permetti di dire una cosa del genere? tratti un dramma economico del genere, spiegato benissimo dai tuoi amati inglesi (http://www.telegraph.co.uk/finance/comment/11112293/The-solution-to-Italys-woes-is-quite-simple-leave-the-euro.html), con una ignoranza sconvolgente

    Report

    Rispondi

  • Fabio85

    17 Novembre 2014 - 21:09

    Articolo di una banalitá ed autorazzismo inaudito. In base a quale statistica Londra viene ritenuta la metá preferita dei giovani italiani?

    Report

    Rispondi

media