Cerca

Moda

All'Istituto Marangoni tavola rotonda sugli influencer: ecco quanto valgono

24 Gennaio 2020

0
All'Istituto Marangoni tavola rotonda sugli influencer: ecco quanto valgono

Si è tenuto a Milano l'incontro "Influencing the future- The digital communication in fashion", a cura di Istituto Marangoni, presso il Teatro dal Verme. Protagonisti Anna dello Russo, style icon e brand ambassador della scuola, e gli influencers digitali Paolo Stella, Candela Pelizza, Chiara Capitani e Tamu McPherson.

Secondo le stime di Business Insider Intelligence, basate su dati Mediakix, il mercato degli influencer vale attualmente  8 miliardi di dollari (circa 7 miliardi di euro). Nel corso dei prossimi due anni dovrebbe ancora crescere arrivando a toccare, entro il 2022, la soglia di $15 miliardi (circa 13,4 miliardi di euro). Instagram oggi si posiziona tra i primi canali social con un market share del 43% sul totale del mercato dell’adv social media.

Uno studio condotto dalla società eMarketer nel 2019 dimostra che l’influencer adv genera un coinvolgimento emotivo del 277% superiore rispetto alla adv televisiva.

Non solo: la probabilità che un prodotto citato da un influencer sia ricordato è dell’87% maggiore rispetto al medesimo prodotto oggetto di uno spot tv.

Secondo le stime di Wgsn, il marketing degli influencer basato su Instagram dovrebbe generare, entro la fine del 2020,  un giro di affari pari a $ 2,3 miliardi, una cifra rilevante rispetto agli 800 milioni di dollari generati nel 2017 (circa 720 milioni di euro).

In merito a cosa ci si può aspettare per il futuro, dall’incontro emerge che si andranno ad affermare nuove tipologie di influencers, definiti nano e micro influencers (che pur avendo un numero ridotto di followers hanno una connessione ampia con la propria community) e che si diffonderanno i "virtual influencers", figure create con i sistemi digitali.

Per quanto concerne le nuove piattaforme social, maggiore attenzione verrà data a Tik Tok, social network che ha raggiunto un miliardo di utenti in un lasso di tempo inferiore rispetto a WhatsApp e a Facebook e che punta sui contenuti video.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Coronavirus, controlli a Casalpusterlengo: ritardi nei treni a Milano

Coronavirus, Beppe Sala: "Rispettate le regole e niente corse ai supermercati per accaparrarsi cibo"
Coronavirus, Franco Bechis contro Giuseppe Conte & Co: "Cosa diceva il premier, chi sono i veri sciacalli"
Coronavirus, la risposta dei ragazzi veneti alla giornalista: "Paura? No, noi abbiamo l'alcol. Ci proteggerà"

media