Cerca

Il commento

La Stampa contro Matteo Renzi: "Ha davanti tre strade, tutte sbagliate"

5 Maggio 2015

8
Matteo Renzi visto da Benny

Renzi è un premier debolissimo. Nonostante la vittoria di ieri che gli ha permesso di portare a casa la nuova legge elettorale, resta un premier debole soprattutto perché non è stato eletto dal popolo e perché ha ormai alle spalle un partito spaccato. Nel suo commento oggi su La Stampa, Giovanni Orsina, spiega come Renzi abbia davanti tre strade e tutte ugualmente pericolose per lui e per il suo governo. Quella delle riforme etiche, (come ha fatto Zapatero in Spagna) una strada che il presidente del Consiglio ha aperto con l'approvazione del divorzio breve, è una strada abbastanza facile perché non sarebbe difficile raccogliere una maggioranza. "Ma questa ipotesi presenta delle controindicazioni: accenderebbe lo scontro ideologico su un terreno che finora il Presidente del consiglio ha mostrato di non voler radicalizzare; allontanerebbe Renzi dall'elettorato moderato al quale Renzi ha dato mostra di essere molto interessato". Inoltre, seguire la via delle riforme etiche comprometterebbe i rapporti con i centristi che pure il premier corteggia tenacemente. 

Economia e riforme - Un'altra possibilità che molti suggeriscono a Renzi  è quella dell'economia, sull'onda dei dati che stanno diventando più incoraggianti. Ma, osserva Orsina, è una strada pressoché impraticabile. "Pesa la debolezza del governo che è lecito dubitare sia in grado di raccogliere una maggioranza parlamentare attorno a provvedimenti politici incisivi". La terza strada è quella della riforma del Senato. Dopo le regionali Renzi potrà percorrerla o cercando di riavvicinarsi a Berlusconi ridando vita a una sorta di Nazareno 2.0  o "ripristinando la sintonia con la sinistra del suo partito". Ma questa potrebbe essere per lui la mossa fatale che, Orsina definisce "autolesionista". "Non è affatto detto che proprio su questo punto #lasvoltabuona non porti diritto in un burrone. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kicner

    06 Maggio 2015 - 18:06

    State attenti a quello che scrivete perché ci sono lettori che si salvano la pagina e poi la tireranno fuori al momento opportuno. E' da un anno che dite sempre queste cose. Sono invece sicuro che un giorno ringrazierete Renzi perché ha smosso la statua Italia. Eppure mi meraviglio di libero che è sempre stato contro i fannulloni. Nel futuro i politici dovranno lavorare, non avranno più scuse.

    Report

    Rispondi

  • Albatross

    06 Maggio 2015 - 08:08

    ....chiunque può scrivere minchiate in libertà.... Compreso te, Pinodipino, compreso te. Già.

    Report

    Rispondi

  • lonato47

    06 Maggio 2015 - 08:08

    Attendiamo il suicidio di Renzi. Intanto abbiamo visto quello di Berlusconi che dal 37% si è avvicinato al 10%. Però fortunatamente abbiamo Salvini che come la sua altra metà opposta Renzi, a parole e con comparsate televisive, risolverà i problemi dell'Italia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media