Cerca

La controffensiva

Vittorio Feltri e "terroni": "Il Sud non conta un caz*** economicamente ma comanda. E Di Maio..."

11 Gennaio 2019

1
Vittorio Feltri e "terroni": "Il Sud non conta un caz*** economicamente ma comanda. E Di  Maio..."

Il direttore di Libero Vittorio Feltri risponde per le rime a Luigi Di Maio e da chi si è sentito offeso dal titolo del quotidiano di oggi, Comandano i terroni. "Nel nostro articolo non c'è alcuna connotazione negativa visto che diciamo come dal sud hanno preso tante cariche, pur non contando un caz*** economicamente".

Terrone, ricorda Feltri all'agenzia AdnKronos, "significa lavoratore della terra, così come polentone è chi mangia la polenta". Il Movimento 5 Stelle si è sentito chiamato in causa direttamente per i riferimenti alle cariche occupate tra gli altri dai campani Luigi Di Maio e Roberto Fico. "Non mi sorprende, i grillini sono ignoranti come travi. Di Maio sicuramente non è analfabeta, ma un illetterato altrimenti saprebbe che terrone è termine colloquiale, scherzoso, colloquiale, senza valenze negative, come polentone". "E se sapesse leggere - conclude il direttore editoriale - avrebbe letto l'articolo della giornalista che è una leggermente calabrese, di Reggio Calabria e non se ne vergogna. Inoltre la giornalista che lo ha firmato scrive anche polentone e nessuno se ne è lamentato".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paolodesposito74

    11 Gennaio 2019 - 17:05

    in fondo ci sentiamo un po' tutti "diversamente settentrionali" come l'autrice dell'articolo, perchè non ammetterlo? In fondo dire che Feltri è un ubracone significa colloquialmente che gli piace il vino; dire che è un coglione significa solo che è persona "poco accorta", quindi che sarà mai? Sza polemica e colloquialmente

    Report

    Rispondi

media