Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Don Paolo e l'omelia anti-Cav:"Berlusconi è un porco,ora cesseranno le orgie"

Il parroco di Veteringo durante la predica parla ai fedeli dell'ex premier: "La colpa della crisi è sua. Presto però finirà la dissolutezza di figure porche come lui"

Ignazio Stagno
  • a
  • a
  • a

Un regalo di compleaano speciale. Don Paolo Cecchetto, parroco della chiesa di Veteringo, in provincia di Venezia, lo scorso 29 settembre, mentre il Cav spegneva le candeline ha voluto omaggiare Silvio con un'omelia. In Chiesa tra l'eucarestia un Ave Maria, Don Paolo ha parlato della crisi di governo e della decadenza da Senatore di Berlusconi. I parrocchiani hanno ascoltato in rigoroso silenzio il "comizio" del prete che non ha risparmiato critiche all'ex premier. "L'ha aperta lui la crisi di governo, ora finalmente cesserà l'orgia dei dissoluti". "Figure porche" - E ancora: "Sì miei cari, i soldi non possono comprare la salute e neanche la giovinezza. Lo sa bene Berlusconi. Oggi è  la giornata della famiglia dice San Paolo. Pensiamo alla bellezza dell'essere genitori e dell'essere persone pulite e amorevoli, non facciamoci contaminare dalla dissolutezza di figure porche". Insomma la predica di Don Paolo non è passata in silenzio. I fedeli fuori la Chiesa, al termine della messa sono rimasti un pò intedetti. Ma si sa ormai, per alcuni sacerdoti un "comizio anti-Cav" vale più di un Padre Nostro. 

Dai blog