Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mara Carfagna, il messaggio cifrato di Sallusti: "Quell'uomo non è Renzi". Siluro ai ribelli di Forza Italia

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Messaggio cifrato a Mara Carfagna, mai citata, firmato Alessandro Sallusti. Nel suo editoriale sul Giornale, il direttore esulta per un "centrodestra tornato ufficialmente unito" e sorprende invitando "gli amici di Forza Italia abituati a comandare e oggi scettici a stare in coalizione come soci di minoranza" ad avere pazienza.   Leggi anche: "Silvio da Salvini a Roma, loro da Renzi a Firenze". I nomi dei big forzisti alla Leopolda Alla vigilia della adunata romana, Silvio Berlusconi ha riconosciuto a Matteo Salvini la leadership del centrodestra forte del 30% della Lega, e qualcuno non l'ha presa bene. La più restia a piegarsi a una svolta leghista è appunto la Carfagna. E Sallusti, idealmente, le consiglia di "imparare da Berlusconi, uno che comandante lo è nel Dna. Non è il momento di fare i malmostosi, comandare significa fare il bene del tuo esercito e del tuo popolo, non andare allo sbaraglio". Meglio, suggerisce Sallusti, "generali che non ti portano al massacro. Fosse anche solo in attesa di tempi migliori, perché la battaglia è adesso e va combattuta con chi ha uomini, mezzi e munizioni. Un identikit che non corrisponde al nome di Matteo Renzi". Ogni riferimento non è casuale, visto che i rumors da Forza Italia riferiscono di un pressing selvaggio del leader di Italia Viva proprio sulla Carfagna.

Dai blog