Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quarta Repubblica, Bruno Vespa contro Giuseppe Conte: "Pochi, maledetti e subito". Lezione Usa sugli aiuti

  • a
  • a
  • a

Un Bruno Vespa da qualche giorno piuttosto scatenato contro Giuseppe Conte e il suo governo, in particolare sul tema della proroga dello stato d'emergenza ma in generale sull'intera gestione dell'emergenza-coronavirus. Il conduttore di Porta a Porta ha attaccato prima dalle colonne de Il Giorno e poi dallo studio di Quarta Repubblica, il programma di Nicola Porro su Rete 4, dove era ospite nella puntata di lunedì 13 luglio. 

 

In relazione alla proroga dello stato d'emergenza, Vespa ha affermato: "Credo che il problema psicologico esiste e questo alimenta le paure della gente, ma è anomalo prolungare all'infinito lo stato di emergenza. Cerchiamo di evitare i Dpcm e le conferenze stampa all'ora di cena", ha tagliato corto lasciando intendere di essere contrario a quanto messo in campo fino ad oggi da Conte. Strepitoso, inoltre, il passaggio in cui Vespa mette a confronto la risposta data da Stati Uniti e Italia per quel che concerne la crisi economica derivante della pandemia: "Negli Usa ai disoccupati il governo ha dato cash 900 dollari sul conto. Pochi, maledetti e subito", ha concluso. Insomma, tre parole per demolire premier Conte.

 

Dai blog