Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Piemonte: Tar respinge i 41 ricorsi M5S, sei liste valide

default_image

  • a
  • a
  • a

Torino, 3 mag. (Adnkronos) - "L'esonero dall'obbligo di raccolta delle sottoscrizioni è collegato dalla legge alla circostanza che la nuova lista possa avvalersi, in virtù del collegamento con un gruppo consiliare uscente, del consenso elettorale acquisito da quest'ultimo in occasione delle ultime elezioni, e tale consenso è, per la lista la cui ammissione è qui posta in contestazione, un fatto oggettivo, storico, legittimamente acquisito, e che non è vanificato dall'annullamento delle elezioni medesime". Con questa motivazione i giudici del Tar Piemonte nella tarda serata di ieri hanno respinto i 41 ricorsi del Movimento 5Stelle che chiedevano l'annullamento di sei liste per le prossime elezioni regionali del 25 maggio. Potranno quindi partecipare alla competizione elettorale le formazioni Nuovo Centro Destra-Udc, Forza Italia per Pichetto, Verdi Verdi-Pichetto, Moderati per Chiamparino, L'Altro Piemonte a Sinistra e Destre Unite per Pichetto. Secondo la tesi dei legali M5S infatti queste liste non erano valide perche' presentate in collegamento con i gruppi gia' presenti in Consiglio regionale, azzerato dal Tar per le irregolarita' nella lista Pensionati per Cota di Michele Giovine. Ma per i giudici amministrativi "è evidente la differenza tra la lista direttamente colpita dall'annullamento, e le liste che, legittimamente, hanno partecipato alla competizione elettorale, coagulando un consenso che ha consentito la loro presenza, di fatto, in consiglio regionale".

Dai blog