Cerca

Se questo è un premier

Luigi Di Maio, altra gaffe rovinosa: cita il "trattato di Berlino". E Debroah Bergamini lo umilia

6 Febbraio 2018

14
Luigi Di Maio

Ogni giorno, per Luigi Di Maio, un disastro. Ieri, l'attacco a Silvio Berlusconi: "La bomba sociale sull'immigrazione l'ha creata Berlusconi bombardando la Libia, firmando il regolamento di Berlino e facendo business sugli immigrati con la sinistra", ha tuonato mister congiuntivo. Peccato che il trattato in questione non sia quello di "Berlino", ma quello di Dublino. Circostanza che Deborah Bergamini di Forza Italia ci tiene a mettere in evidenza, con un pepatissimo tweet:

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi0000

    07 Febbraio 2018 - 12:06

    Poverello, da perfetto ignorante tenta d'imparare a memoria le frasi fatte da sciorinare in ogni occasione, ma ignorante era ed ignorante rimane, quindi ...

    Report

    Rispondi

  • Oosensei

    Oosensei

    07 Febbraio 2018 - 11:32

    Fu Napolitano, capo delle forze armate a ordinare a Berlusconi l'attacco a Gheddafi. Fece l'errore di non dimettersi

    Report

    Rispondi

  • carloulivi2

    07 Febbraio 2018 - 10:57

    State a cavillare ogni pelo, quando pontificate un condannato che ha fatto vergognare il paese Italia in tutto il mondo....ce ne faremo una ragione.

    Report

    Rispondi

    • fregolo

      07 Febbraio 2018 - 14:35

      Bravo ,fattene una ragione e poi lascia in pace il fiasco di barbera

      Report

      Rispondi

      • spelacchio

        08 Febbraio 2018 - 13:26

        bel nick, fregolo, appropriato per il seguace di un esperto in prostituzione minorile

        Report

        Rispondi

Mostra più commenti

Lucia Borgonzoni vota nel suo seggio per le regionali in Emilia-Romagna

Contagio: scopritelo su "Camera con Vista" in onda su La7
Berlusconi sale sul palco a Ravenna, ovazione totale: "Silvio, Silvio". E lui: "Sono proprio io"
Bonaccini sul centrodestra: "Hanno cercato di gettare fango su di me, non sanno con chi hanno a che fare"

media