Cerca

Sotto assedio

Lega, indagato il tesoriere Giulio Centemero. Matteo Salvini: "Ognuno faccia il suo lavoro"

10 Dicembre 2018

8
Giulio Centemero, Lega

Magistrati scatenati contro la Lega di Matteo Salvini. Il sequestro dei fondi e le condanne di Umberto Bossi e Francesco Belsito non bastano. Ora, nel mirino, c'è il "nuovo" Carroccio. Si scopre infatti che il tesoriere della Lega, Giulio Centemaro, è indagato dalla procura di Bergamo nell'inchiesta legata al finanziamento illecito di 250mila euro versato dal costruttore Luca Parnasi all'associazione "Più voci".

Secca la replica di Salvini alla notizia: "Ognuno faccia il suo lavoro. Non c'è nulla da trovare né da cercare. Spero che i pm facciano in fretta", ha concluso il ministro dell'Interno.

L'inchiesta riguarda, nel dettaglio, un fascicolo con l'ipotesi di finanziamento illecito ai partiti aperto dalla Procura di Bergamo, dopo la trasmissione dalla Procura di Roma di parte degli atti riguardante l'imprenditore Luca Parnasi. Secondo i magistrati emergerebbero dei versamenti all'associazione "Più voci", che ha sede a Bergamo e che viene collegata alla Lega.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • swiller

    10 Dicembre 2018 - 23:11

    Le sinistre usano le loro armi segrete la magistratura come al solito ma gli italiani non sono fessi.

    Report

    Rispondi

  • dotbenito

    10 Dicembre 2018 - 18:06

    MAGISTRATURA DI MERDA E SOPRATUTTO SINISTRATA

    Report

    Rispondi

  • francesco calabrò

    10 Dicembre 2018 - 18:06

    MATARELLA NON SI PUO' PIU' STARE IN SILENZIO E BISOGNA METTERE FINE A QUESTA MATTANZA DI GIUSTIZIA POLITICIZZATA E L'ALTRA PARTE ONESTA DELLA MAGISTRATURA DEVE INTERVENIRE ALTRIMENTI LA STORIA LI GIUDICHERA' COMPLICI. Siamo nel 2018 e non si può accettare questo arbitrio strumentale della magistratura. Non parlo da militante della Lega da semplice cittadino apolitico e non sono solo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media