Cerca

Incompetenza

Danilo Toninelli, il sondaggio di Nando Pagnoncelli che lo umilia: le cifre del suo disastro

17 Marzo 2019

0
Danilo Toninelli

Mesi travagliati per il governo gialloverde, soprattutto le ultime settimane, zeppe di dissidi e tensioni. E dunque, come escono i ministri di questo esecutivo dopo le frizioni degli ultimi periodi? Una fotografia arriva dal sondaggio Ipsos di Nando Pangoncelli pubblicato sul Corriere della Sera, che sul gradimento dell'operato dei ministri offre degli spunti interessanti. In cima alla classifica del gradimento ecco Giulia Bongiorno, apprezzata dal 39% del campione e in calo di un punto rispetto alla precedente rilevazione, che risale al 18 luglio del 2018. Dunque, a chiudere il podio del gradimento ecco Giovanni Tria (Economia, 35%) ed Enzo Moavero Milanesi (Affari Esteri, 32%). Curiosamente, Tria e Moavero sono due dei profili meno "gialloverdi" dell'esecutivo: intercettano gran parte del loro consenso da elettori che non sono né della Lega né del M5s. E in un contesto dove emerge un calo generalizzato del gradimento (solo Moavero sale di 1 punto e l'unica a perdere 1 solo punto è la Bongiorno), fa specie il crollo in particolare di due ministri. Uno di questi è Giulia Grillo, titolare della Sanità, che dallo scorso luglio perde il 14% e scivola al 28 per cento. Ancor più verticale e catastrofico il crollo dell'improbabile titolare delle Infrastrutture, il grillino Danilo Toninelli. Disastri, gaffe e sfondoni si pagano: Toninelli infatti perde addirittura il 18%, crollando al 28% del gradimento. Cifre che danno una chiave di lettura alle numerose voci secondo le quali anche i grillini vorrebbero sostituirlo al dicastero.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media