Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sea Watch3, l'ex procuratore Spataro scrive a Patronaggio: "Mi inchino a voi colleghi"

Gino Coala
  • a
  • a
  • a

Arriva dall'ex procuratore Armando Spataro la replica più dura contro il ministro dell'Interno Matteo Salvini che ieri sera, durante la diretta a Non è l'Arena, aveva ipotizzato l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina per il pm di Agrigento, Luigi Patronaggio, dopo che il magistrato aveva dato il via libera allo sbarco dei 47 migranti a bordo della Sea Watch3 ancorata a largo di Lampedusa. Leggi anche: Non è l'Arena, Salvini furioso dopo lo sbarco della Sea Watch3: "Arrestino tutti e affondino la nave" Nella guerra dichiarata tra il Viminale e un pezzo di magistratura, Spataro lancia la sua chiamata alle armi invocando manifestazioni di piazza a sostegno di Patronaggio e a tutti i magistrati che sarebbero stati attaccati dal vicepremier: "Strisciamoci attorno a loro, se necessario scendiamo in piazza in loro onore, parliamo e informiamo". In un messaggio diretto proprio a Patronaggio, Spataro già ieri aveva scritto: "Sento il dovere di dirvi che leggendo la decisione della Procura di Agrigento mi ha emozionato in maniera forte: il procuratore e i suoi magistrati fedeli alla legge indagano ma tutelano le persone. Dovrebbe essere la normalità, ma non sempre è così indipendentemente dai deliri che ci circondano, ignorando le disposizioni di legge e la dovuta tutela dei diritti umani. Senza retorica, mi inchino di fronte ai colleghi di Agrigento".

Dai blog