Cerca

Tutto alla luce del sole

Carlo De Benedetti, il suo nome nel registro delle "donazioni" ai politici: il big Pd a "libro paga" dell'Ing

14 Giugno 2019

2
Carlo De Benedetti, il suo nome nel registro delle "donazioni" ai politici: il big Pd a "libro paga" dell'Ing

C'è un big del Pd "a libro paga" di Carlo De Benedetti. Il nome dello storico editore di Repubblica ed Espresso risulta nella lista delle donazioni alla politica dichiarate tra 10 maggio 2018 e 4 giugno 2019, spiega il Tempo, e i suoi 15.000 euro sono andati a Luigi Zanda, senatore democratico tesoriere del Nazareno, ex portavoce del presidente Francesco Cossiga e, soprattutto, braccio destro dello stesso De Benedetti nelle sue avventure imprenditoriali. Il legame, dunque, non deve stupire poi troppo. 

La donazione dell'Ingegnere risulta come "contributo di provenienza estera" visto che l'ex presidente Gedi ha residenza fiscale in Svizzera, ma poco importa dal momento che la sua influenza culturale e politica sui fatti di cosa nostra è evidente e costante. Zanda è amico intimo dell'editore, è stato uno dei 200 invitati alla esclusiva festa per i suoi 80 anni nelle Langhe,  nonché consigliere d'amministrazione nel gruppo editoriale L'Espresso e vicepresidente dell'Editoriale periodici culturali dello stesso gruppo. Non solo. Il Tempo suggerisce un po' perfidamente come "le interrogazioni del senatore sardo in Parlamento fossero spesso e volentieri una traduzione delle battaglie politiche lanciate dal giornale-partito Repubblica". E anche ora che non è più dipendente di De Benedetti, il legame con il grande capo non si è spezzato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17'

    14 Giugno 2019 - 19:07

    Ecco un altro delinquente come prodi che si sono schierati con i sinistri per essere impuniti dalla giustizia italiana. Per di più de benedetti per stare più sicuro si è trasferito in Svizzera onde evitare che qualche magistrato serio lo mettesse in galera. Questi sinistri sono proprio dei delinquenti impuniti senza neppure leggi ad personam. Loro anno il Potere Giudiziario ad sinistri. Schifosi.

    Report

    Rispondi

    • UOC FABIO

      14 Giugno 2019 - 21:09

      Concordo! Speriamo non debba fare ancora tante feste; oltretutto dovremmo pagarle noi.

      Report

      Rispondi

media