Cerca

Il giorno più lungo

Giuseppe Conte al Senato, i leghisti lo accolgono fuori da Palazzo Madama con "Buffone" e "Elezioni"

20 Agosto 2019

1
Giuseppe Conte al Senato, i leghisti lo accolgono fuori da Palazzo Madama con "Buffone" e "Elezioni"

Accoglienza caldissima per Giuseppe Conte. Il premier poco prima delle 15 fa il suo ingresso al Senato, dove dovrà riferire sulla crisi in quello che forse sarà l'ultimo discorso prima delle sue dimissioni, ma fuori da Palazzo Madama si assiepano due claque distinte. I militanti del Movimento 5 Stelle gli gridano "Conte! Conte!", confermando la riconoscenza espressa dal leader Luigi Di Maio in mattinata. Dall'altro lato delle transenne, i sostenitori della Lega che viceversa gli hanno dedicato fischi e le urla "Buffone! Buffone!" ed "Elezioni, elezioni". Conte ha salutato uscieri e funzionari ed è entrato in Senato. Anche qui, accoglienza ambivalente: applausi dai ministri grillini, freddezza da quelli leghisti. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi0000

    20 Agosto 2019 - 15:03

    La signorilità di taluni personaggi si rivela nel momento del bisogno.

    Report

    Rispondi

"Non è normale che sia normale”, la campagna di sensibilizzazione della Carfagna è già diventata una canzone

Donald Tusk: "La Lega nel Ppe? Ho molta immaginazione ma ci sono dei limiti"
Mes, Matteo Salvini smaschera il patto: "Salvare le banche, sì. Quelle tedesche e francesi"
Giuseppe Conte e il "sovranismo da operetta". Cosa diceva qualche mese fa

media